Quanto guadagna un attore? Il tariffario

Negli anni ’90, star come Julia Roberts, Will Smith, Tom Hanks e Jim Carrey potevano guadagnare facilmente 20 milioni di dollari a film, oltre ai dividendi ricevuti per ogni biglietto venduto. Questa gloriosa era del cinema è purtroppo quasi finita. Oggi quanto guadagna un attore in Italia?

Lo stipendio di un attore dipende da vari fattori, tra cui la sua notorietà e il settore professionale in cui esercita il mestiere. Le opportunità di carriera vanno dal teatro, al cinema fino alla televisione. Ma dipende anche da quanti ingaggi prende annualmente.

Tuttavia, se hai intenzione di avviare una carriera da attore e vuoi capire se ne vale la pena, è possibile tracciare delle medie per capire quanto guadagna un attore in Italia.

A quanto ammonta lo stipendio dell’attore in Italia?

Attore sul palco del teatroSe gli attori emergenti di Hollywood possono intascare da 30.000 ai 100.000 dollari a film, per gli attori italiani la situazione è ben diversa. Gli artisti in Italia sono tra i lavoratori più penalizzati, se si pensa che guadagnano mediamente solo 10.664 euro lordi all’anno, con notevoli divari riguardanti l’età e il genere.

I giovani tra i 20 e i 24 anni difficilmente riuscirebbero a superare i 2.259 euro lordi l’anno. Si sale a 8.443 tra i 30 e i 34 anni, 17.051 per chi ha un contratto permanente. Ad essere penalizzati non sono soltanto i giovani, ma anche le donne, per le quali si evidenzia l’ennesimo divario di genere: i 10.664 euro all’anno medi diventano 9.199 nel caso delle donne,

Gli attori alle prime armi, o poco famosi, riescono a guadagnare un gettone da 100 o 200 euro. Per quanto riguarda lo stipendio di un attore di teatro il minimo sindacale è di 45€ lordi al giorno, ma anche qui più sei famoso più alto è il tuo cachet.

Un attore cinematografico o di teatro con una buona fama, ma non eccelsa, può arrivare a guadagnare anche 2.500-3.300€ al mese. Questa cifra però, si potrà concretizzare dopo qualche anno di gavetta.

Entrare nel giro della televisione italiana può fruttare solide entrate. Un volto noto di sceneggiati televisivi delle reti Mediaset o Rai può percepire fino ad un massimo di 20.000€ netti al mese o 500€ a gettone. I compensi possono raddoppiare o triplicare se si è celebri.

Come migliorare il tuo stipendio da attore?

Attore davanti la cinepresaPer avere uno stipendio consistente, ogni attore professionista deve necessariamente dimostrare di essere in grado di suscitare emozioni e di mettersi in gioco attraverso la propria interpretazione, facendo un ottimo lavoro su sé stesso attraverso formazione accademica e abilità innate. L’attore utilizza strumenti come il proprio corpo e la propria voce, gesti, nonché diverse espressioni facciali, che conferiscono alle parole il tono e l’importanza appropriati.

Ogni personaggio interpretato può richiedere una lunga preparazione durante la quale ogni attore si prepara meticolosamente prima di affrontare un provino, quindi passa attraverso un ciclo di prove sotto la supervisione del regista. Il lavoro dell’attore sottolinea anche le implicazioni psicologiche del personaggio, della scena e dell’interpretazione nel complesso.

A seconda degli impegni, l’attore può essere soggetto a cambiamenti fisici significativi, come un cambiamento nell’aspetto e un aumento o una perdita di peso. In altri contesti, ad esempio nei film d’azione, all’attore potrebbe essere richiesto di seguire lezioni private per perfezionare le tecniche per eseguire i movimenti richiesti. L’attore che riesce in questa formazione può facilmente negoziare una remunerazione elevata.

Gli attori più pagati in Italia

Il cinema italiano vanta una tradizione recitativa di lunga data, basti pensare a icone entrate nella storia del cinema internazionale, come Ugo Tognazzi, Alberto Sordi e Marcello Mastroianni. Sei curioso di sapere quanto guadagna un attore famoso in Italia?

Solitamente c’è molto riserbo sui cachet degli attori italiani, al contrario di quanto avviene a Hollywood, ma sappiamo quali sono i volti meglio pagati della TV e del cinema.

Al primo posto, piuttosto inaspettatamente, c’è Terence Hill, diventato famoso per avere interpretato alcune delle commedie western più famose d’Italia, a fianco del compianto Terence Hill. Negli ultimi anni è tornato alla ribalta grazie alla fortunata sitcom “Don Matteo”, che l’ha fatto entrare nella rosa degli attori più pagati al mondo con un patrimonio di 180 milioni di dollari.

Non se la passa male nemmeno Christian De Sica, figlio del leggendario Vittorio, diventato simbolo (suo malgrado) del Cinepanettone. Pare che il suo cachet sia di circa 500mila euro a film.

Medaglia di bronzo per Luca Zingaretti, che ha portato sul grande schermo la saga letteraria di Andrea Camilleri, rendendo celebre il Commissario Montalbano. Il suo compenso si aggira tra i 200mila e i 300mila euro a film.

Vuoi diventare attore di cinema o di teatro? Ti piace recitare su un palco?

Crea una vetrina gratuita su Showgroup: potrai promuovere la tua immagine e i tuoi servizi per essere contattato da organizzatori di eventi, talent scout e clienti privati. Scopri tutti i nostri servizi!